MAI PIU' LA GUERRA Dio dei nostri padri, grande e misericordioso, Signore della pace e della vita, Padre di tutti. Tu hai progetti di pace non di afflizione, condanni le guerre e abbatti l'orgoglio dei violenti. Tu hai inviato il tuo figlio Gesù ad annunziare la pace ai vicini e ai lontani, a riunire gli uomini di ogni razza e di ogni stirpe in una sola famiglia. Ascolta il grido unanime dei tuoi figli, supplica accorata di tutta l'umanità: mai più la guerra, avventura senza ritorno, mai più la guerra, spirale di lutti e di violenza, minaccia per le tue creature in cielo, in terra e in mare. In comunione con Maria, la madre di Gesù ancora ti supplichiamo: parla ai cuori dei responsabili delle sorti dei popoli, ferma la logica della ritorsione e della vendetta, suggerisci con il tuo Spirito soluzioni nuove, gesti generosi e onorevoli, spazi di dialogo e di paziente attesa più feconde delle affrettate scadenze della guerra. Concedi al nostro tempo giorni di pace. Mai più la guerra. Amen. GIOVANNI PAOLO II

venerdì 20 aprile 2018

Geroglifici egizi

geroglifici egizi sono i segni scolpiti o pittorici che compongono il sistema di scrittura monumentale utilizzato dagli antichi Egizi, che combina elementi ideografici, sillabici e alfabetici. L'uso di questo tipo di scrittura era riservato a monumenti o qualsiasi oggetto, come stele e statue, concepiti per essere eterni; la scrittura corrente e quotidiana in Egitto era quella ieratica. Un sistema simile venne utilizzato anche dalla civiltà minoica, tra il 2000 a.C. e il 1650 a.C. circa.




Etimologia

Il termine geroglifico deriva dal latino hieroglyphicus, a sua volta dal greco ἱερογλυφικός (hieroglyphikós) nella locuzione ἱερογλυφικά [γράμματα] hieroglyphikà [gràmmata], "[segni] sacri incisi" composta dall'aggettivo ἱερός hieròs, che significa "sacro", e il verbo γλύφω glýphō, che significa "incidere"[1]. Il riferimento all'incisione risiede nel fatto che questi simboli erano solitamente incisi, appunto, sulla pietra e quindi utilizzati come scrittura monumentale (come ad esempio i templi, assumendo quindi valore sacro), accanto allo ieratico utilizzato invece per la scrittura corrente su papiro. Il termine egizio per geroglifici è traslitterato come mdw nṯr (spesso trascritto, perché così convenzionalmente pronunciato, medu netjer), letteralmente "parole del dio", con riferimento al dio Thot cui era attribuita l'invenzione della scrittura.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.



Palmyra, archeologia



Mar Rosso



Muro Occidentale



Chiesa di S. Lazzaro, Betania




Terra Santa, popolazione

giovedì 19 aprile 2018

Egitto


L'Egitto (in araboمصر‎, Miṣr), ufficialmente Repubblica araba d'Egitto (in araboجمهورية مصر العربية‎ translitterato: Ǧumhūriyya Miṣr al-ʿArabiyya), è un paese transcontinentale che attraversa l'angolo nord-est dell'Africa e l'angolo sud-ovest dell'Asia attraverso un ponte di terra formato dalla penisola del Sinai.
La maggior parte del suo territorio di 1.001.000 chilometri quadrati si trova nel Nord Africa e confina con il mar Mediterraneo a nord, la striscia di Gaza e Israele, a nord-est, il golfo di Aqaba ad est, il mar Rosso a est , il Sudan a sud e la Libia ad ovest.
L'Egitto è uno dei paesi più popolati dell'Africa e del Vicino Oriente, e il 16° più popolato al mondo. Buona parte dei suoi quasi 90 milioni di abitanti vive vicino alle rive del fiume Nilo, su una superficie di circa 10.000 chilometri quadrati, dove si trova l'unica terra arabile del paese. Le grandi regioni del deserto del Sahara, che costituiscono la maggior parte del territorio dell'Egitto, sono scarsamente abitate. Circa la metà dei residenti in Egitto vive in aree urbane, con la maggior diffusione di tutti i centri densamente popolati al CairoAlessandria e altre grandi città del delta del Nilo, come Mansura.
L'Egitto ha una delle più lunghe storie di ogni Stato moderno, essendo stato continuamente abitato dal X millennio a.C. I suoi monumenti, come la piramide di Giza e la Grande Sfinge, sono stati costruiti per la sua antica civiltà, che è stata una delle più avanzate del suo tempo. Le sue antiche rovine, come quelle di MenfiTebeKarnak e la Valle dei Re, al di fuori di Luxor, sono un focus significativo di studi archeologici e di interesse popolare. La ricca eredità culturale dell'Egitto, così come l'attrazione della sua riviera del mar Rosso, hanno fatto del turismo una parte vitale dell'economia, che impiega circa il 34% della forza lavoro del paese.
L'economia dell'Egitto è una delle più diversificate del Medio Oriente, con settori quali il turismo, l'agricoltura, l'industria e dei servizi a livelli di produzione senza uguali. L'Egitto è considerato una media potenza, con una significativa influenza culturale, politica e militare in Nord AfricaVicino Oriente e mondo musulmano.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.



mercoledì 18 aprile 2018


Sommario Blog


  1. Egitto (diap)
  2. Cartoline della Terra Santa
  3. Egitto geroglifici (diap)
  4. Palmyra (diap)
  5. Terra Santa archeologia
  6. Egitto museo (diap)
  7. Terra Santa (diap)
  8. Via Dolorosa Santo Sepolcro
  9. Gerusalemme archeologia (diap)
  10. Damascus (diap)
  11. Gerusalemme panorama
  12. Giornate mondiali della Gioventù
  13. Piano di lavoro blog
  14. Fiume Giordano
  15. Gerusalemme
  16. Libano archeologia (diap)
  17. Ugarit (diap)
  18. Preghiere Mariane
  19. Qumran
  20. Baalbeck cartoline
  21. Gerusalemme (diap)
  22. Terra Santa archeologia (diap)
  23. Fiori di Terra Santa
  24. Deserto della Giudea
  25. Hebron Moschea di Abramo
  26. Betlemme: Basilica della Natività
  27. Lago di Tiberiade (diap)
  28. Animali nella "Sacra Scrittura"
  29. Cartoline Palmyra
  30. Domenica delle Palme (diap)
  31. Il Santo Rosario
  32. Monastero Monte Carmelo
  33. Alberi Terra Santa
  34. Cafarnao (diap)
  35. Teatro Romano di Bosra (diap)
  36. Terra Santa luoghi sacri (diap)
  37. Video Maker (you tube)
  38. Alberi Terra Santa (bianco e nero)
  39. Betlemme
  40. Galilea (diap)
  41. Monastero di Wadi Qelt
  42. Muro Occidentale
  43. Papa Paolo IV (cartoline)
  44. Tabgha (cartoline)
  45. Terra Santa (grafici)
  46. Via Crucis (cartoline)
  47. Bartimeo (Gerico Erodiana)
  48. Betlemme Fontana
  49. Cairo (panoramica) diap
  50. Homs. Il Krak dei Cavalieri (diap)
  51. La Basilica del Getsemani
  52. Nazareth Monte Tabor (diap)
  53. Petra
  54. Pozzo di Giacobbe
  55. Terra Santa (parte montuosa)
  56. Terra Santa (pianura)
  57. Al - Haschemi St. (diap)
  58. Basilica della Natività  (Bambinello)
  59. Cappella Terra Santa
  60. Gerusalemme archeologia
  61. Il Samaritano
  62. Israele (diap)
  63. Monte delle Beatitudini
  64. Nazareth (diap)
  65. Nazareth Basilica (diap)
  66. Porta di Giaffa
  67. Santo Sepolcro
  68. Teatro Romano (Terra Santa)
  69. La Torre di Davide
  70. Archi di Terra Santa
  71. Betania
  72. Cenacolo
  73. Colline della Giudea
  74. Damasco Via Recta
  75. Fiume Giordano (archeologia)
  76. Fiume Giordano (diap)
  77. Gerusalemme (processione)
  78. Gerusalemme (terrazza chiesa)
  79. Il Krak dei Cavalieri
  80. Il Pozzo di Trll Beer Scheva
  81. Mosaici
  82. Mura di Gerusalemme
  83. Mura di Solimano
  84. Nablus
  85. Palazzo di Hisham
  86. Pietra dell' Unzione
  87. Porte Cittadine
  88. Santuraio Campo dei Pastori
  89. Silo
  90. Siloe
  91. Strade della Terra Santa
  92. Tell di Giosuè
  93. Terra Santa popolazione
  94. Tomba di Lazzaro
  95. L'antico Acquedotto
  96. Chiesa di S. Lazzaro (Betania) 
  97. Mar Rosso 
  98. Palmyra archeologia


Gerusalemme, panorama



Deserto della Giudea